Il bis è servito: vittoria in 3 set con Alessano

 
GOLDENPLAST POTENZA PICENA – AURISPA ALESSANO 3-0
(25-17, 26-24, 25-17)
 
 
POTENZA PICENA: Casulli L, Codarin 7, Colarusso, Bucciarelli 2, Cristofaletti ne, Zonca 8, Bellini 13, Visentin, Argenta 17, Biglino 8, Marcovecchio ne, Lazzaretto, Bianchini L ne. All. Di Pinto
ALESSANO: Muccio 2, Marzo ne, Cernic 10, Lemanski Salim, Bonante, Bulfon ne, Torsello 1, Baldari 1, Russo, Borgogno 3, Argilagos 14, Bisanti, Piscopo 11. All. Mastrangelo
Arbitri: Bellini e Saltalippi di Perugia
Note: durata set: 23’, 34’, 26’. Totale: 1h 23’. Potenza Picena: errori al servizio 12, ace 3, muri 6. Alessano: errori al servizio 13, ace 1, muri 4.
 
Pasqua da campioni all’Eurosuole Forum di Civitanova. La GoldenPlast Potenza Picena si ripete vincendo anche Gara 2 dei Play Out Salvezza in casa per 3-0 contro la Aurispa Alessano. Un risultato che vale il 2-0 nella serie. Una rampa di lancio con la possibilità di chiudere i conti già sabato 22 aprile (ore 20.30) a Tricase in Gara 3.

Parentesi toccante pochi minuti prima dell’inizio con i supporter del gruppo Passione Biancazzurra schierati ai margini del campo con due manifesti dedicati all’amica Laura, tifosa doc ricoverata all’ospedale Torrette di Ancona.

 
Fondamentale il recupero lampo di Alberto Bellini, non ancora al meglio fisicamente, ma decisivo soprattutto nei primi due set grazie ad attacchi a ripetizione. Top scorer Andrea Argenta con 17 punti, molti realizzati nelle fasi critiche dei testa a testa. Buona la regia. Superiore in tutti i fondamentali, la squadra di Adriano Di Pinto dà prova di compattezza e duttilità, con tutti gli uomini subentrati anche per pochi scambi sempre utili e trascinati da un grande pubblico.
 
Nel primo set i biancazzurri giocano con la massima calma ed esprimono un gioco autoritario (14-9). In evidenza Bellini e Codarin. Sull’attacco del centrale i giganti di casa chiudono 25-17. Secondo set in apnea per Visentin e compagni, sotto 11-14, costretti a inseguire fino al 16-16 e a rimontare di nuovo fino al 20-20 per poi giocare punto a punto fino al colpo di coda con Codarin e Zonca in cattedra (26-24). Dopo un avvio col freno a mano tirato nel terzo parziale, il Volley Potentino ritrova le sue giocate e timbra il doppio vantaggio (12-10) per poi prendere il largo (21-17) e diventare padrone del gioco fino alla serie finale dai 9 metri con Bucciarelli autore di due ace di cui uno decisivo (25-17).
 
Articolo completo con cronaca dei set sul sito   www.volleypotentino.it

(In foto un’esultanza – Scatto di Giorgio Borsini)


 
Ufficio Stampa Volley Potentino
Michele Campagnoli
349 2885993 – micampa@gmail.com