Comunicato Stampa della Lega Pallavolo Serie A

All Star Volley 2011 – Memorial Marcello Gabana


L’Italia si aggiudica la partita delle stelle al PalaIper di Monza


 


Risultato


Italia – Team All Star 3-2 (25-22, 19-25, 26-24, 19-25, 19-17)


 


ITALIA – TEAM ALL STAR 3-2 (25-22, 19-25, 26-24, 19-25, 19-17) – ITALIA: Mastrangelo 11, Parodi 7, Bari (L), Lasko 6, Zaytsev 14, Boninfante, Savani 17, Buti 3, Travica 5, Fei 9, Birarelli 5, Giovi L, Sabbi 3, Rosso 1. All. Berruto. TEAM ALL STAR: Kaziyski 11, Henno (L), Rossini L, Lebl 5, Juantorena 12, Popp 5, De, Grbic, Sokolov 24, Roca 9, Zingel 3, Bjelica 8. All. Stoytchev. ARBITRI: La Micela – Prandi. NOTE – Spettatori 3450, incasso 13555, durata set: 28′, 26′, 30′, 23′, 18′; tot: 125′. ITALIA: Battute errate 26, Ace 11. TEAM ALL STAR: Battute errate 13, Ace 13.


 


I TABELLINI


1° SET: PDF


2° SET: PDF


3° SET: PDF


4° SET: PDF


5° SET: PDF


TOTALE: PDF


 


E’ stata una grande festa quella vissuta al PalaIper di Monza in occasione dell’All Star Volley – Memorial Marcello Gabana. La sfida delle stelle ha entusiasmato il pubblico monzese accorso ad assistere al match tra la Nazionale Italiana e il Team All Star, una selezione dei migliori giocatori della Serie A Sustenium. Ma è stata soprattutto l’opportunità di ricordare il compianto Presidente della Gabeca Pallavolo, Marcello Gabana, che due anni fa scomparve in un tragico incidente di volo. Il miglior modo per ricordarlo è stato portare sul campo tricolore la Nazionale e i migliori giocatori dello sport che Marcello Gabana ha amato tanto. Amore e che ha trasmesso alla sua famiglia, che continua sulla strada intrapresa dall’imprenditore bresciano.


Numerosi sono stati i momenti emozionanti di questa serata di volley a partire dal caloroso applauso attribuito ai ragazzi della Pallavolo Genova giunti al PalaIper di Monza, invitati della Lega Pallavolo Serie A. Quattro di loro hanno avuto la fortuna di sedersi, due per parte, sulla panchina della Nazionale Italiana e del Team All Star, seguendo il match delle stelle vicino ai loro idoli. L’applauso del pubblico di Monza era rivolto anche agli “Angeli del Fango”, i volontari impegnati nei giorni scorsi nei luoghi colpiti dall’alluvione del 4 novembre scorso.


A bordo campo a tifare il Team All Star anche il campione di nuoto Cesar Cielo, il recordman dell’acqua che prima dell’inizio del match si è fatto immortalare con il connazionale Raphael Vieira De Oliveira per una bella foto ricordo.


Infine in fase di test per la prima volta anche la telecamera slow motion, che puntata sulla rete ha consentito ai dirigenti di Lega di fare valutazioni su quanto possano offrire i rallenty più “estremi” sulla valutazione dei tocchi a muro.


Dopo le foto di rito delle due formazioni, gli inni degli otto paesi stranieri rappresentati dai giocatori dell’All Star e quello dell’Italia cantato da tutto il pubblico del PalaIper di Monza.


Gli arbitri del match Sandro La Micela e Gianni Prandi danno il fischio d’inizio alla partita delle stelle. L’Italia scende in campo con: Travica-Lasko, Mastrangelo-Birarelli, Savani-Zaytsev e Bari. Il Team All Star risponde con: Raphael-Sokolov, Bjelica-Lebl, Juantorena-Kaziyski. Pronti via ed è il Team All Star a partire in vantaggio (6-8). Match amichevole ma le due squadre non si risparmiano affatto: lo si vede nel lungo scambio del 12 a 12 chiuso dall’Italia con un primo tempo di Mastrangelo. Osmany Juantorena per il Team All Star non tira indietro il braccio e pizzica al servizio la ricezione dell’Italia (13-15). Berruto chiama time out dopo il muro di Sokolov su Savani (15-18). Tempo che da i suoi frutti con gli azzurri che tornano in parità con l’ace di Lasko ed il muro di Travica su Kaziyski (18-18, tempo Stoytchev). Altro ace azzurro firmato questa volta da Savani (20-19) seguito da quello di Birarelli (22-20) Panchina del Team All Star che si lamenta, con il sorriso, dopo un fischio del primo arbitro che regala il 24-22 agli azzurri. Out l’attacco di Juantorena ed il primo set viene archiviato dall’Italia per 25 a 22.


Dopo una partenza positiva del Team All Star (0-3) è l’Italia a salire d’intensità andando in vantaggio di tre punti alla prima pausa tecnica (8-5). Il Team All Star recupera lo svantaggio con le giocate di Kaziyski e compagni. Sul 12 a 12 fa il suo ingresso in campo Alain Roca che si rende protagonista di una bella alzata che vale il sorpasso per la squadra di Stoytchev (12-13). Poco dopo entra anche Nikola Grbic per il compagni di reparto Raphael. Il team All Star allunga grazie al servizio di Sokolov e al primo tempo di Bjelica (13-17). Kaziyski blocca Lasko (13-19). L’ace di Savani riavvicina l’Italia (17-21, tempo Stoytchev), ma il muro di Sokolov su Zaytsev rispedisce avanti il Team All Star (18-23, tempo Berruto). Il secondo set si chiude con l’ace di Juantorena (19-25).


E’ il momento dello spettacolo, del gioco “Baloon Killer”. Sei palloni posizionati su coni all’interno di una delle due metà campo del Tricolore della Mondo. Le due formazioni hanno fatto a gara cercando di colpire tutti i palloni in due minuti di tempo. Inizia il Team All Star e impiega solo un minuto e dieci secondi a colpire tutti i palloni. L’Italia non riesce entro il tempo massimo a colpire tutti i palloni e il “Baloon Killer” se lo aggiudica il Team All Star.


Entrano Fei, Buti e Parodi per la Nazionale Azzurra, mentre per il team All Star in campo dal primo punto c’è Grbic. Ace di Martin Lebl e la squadra di Stoytchev vola sul 2 a 5. Grbic e Raphael danno spettacolo, come Kaziyski al servizio che tira una gran battuta per il 5 a 13 Team All Star (tempo Berruto). L’Italia recupera qualche punto con Fei in attacco (11-15), ma due ace di Zingel, entrato qualche punto prima per Lebl, mandano ancora avanti il team All Star. La palla out di Popp, in campo per Kaziyski, riavvicina l’Italia (16-19, tempo Stoytchev). Torna Kaziyski che però subisce l’ace di Mastrangelo (17-19). Il pareggio arriva sempre sul servizio di Mastrangelo e con il primo tempo di Buti e il muro di Savani (19-19). Sokolov regala il 19-21, ma Buti ristabilisce la parità (22-22). Parodi in contrattacco regala la prima palla set agli azzurri (24-23), annullata da Juantorena. Il muro di Mastrangelo chiude il parziale (26-24).


Roca e Popp sono le scelte di Stoytchev nel quarto set. Inizio equilibrato, con il Team All Star avanti di una lunghezza alla prima sosta tecnica. Sokolov attacca dentro la palla del +5 per il team All Star (9-14). Berruto da spazio a tutti i suoi giocatori inserendo Rosso, Boninfante, Giovi e Sabbi. Il team All Star tiene comunque il vantaggio e chiude il quarto set sul a 19 a 25.


Ultimo set che inizia all’insegna della Nazionale Italiana con i primi tempi di Fei, schierato al centro, e le conclusioni di Sabbi (5-2). Sokolov non ci sta e firma l’ace del pareggio (7-7). Si va avanti punto a punto, ed è l’Italia a conquistare il primo match point sprecato dal servizio out di Parodi (14-14). Si continua col punto a punto ed una serie di palle match per gli azzurri che poi chiudono con l’ace di Fei (19-17). Il premio di MVP va comunque ad un giocatore del Team All Star: Tsvetan Sokolov.


 


Mauro Berruto (allenatore Nazionale Italiana): “E’ stata una partita di una qualità molto alta, con giocatori di ottimo livello da entrambe le parti, e penso che il gioco espresso ne sia stata la dimostrazione. Cercavo un test prima del Giappone e sono ben felice di aver avuto questa occasione, che ci è stata utilissima. Poi a Monza mi sento di casa: quest’estate con la Nazionale ho passato molto tempo qui, e naturalmente sono molto orgoglioso di starci ora con questi ragazzi non solo a festeggiare l’All Star Volley, ma anche a ricordare Marcello Gabana, che in questo palazzetto aveva tanto fortemente desiderato portare il volley”.


 


Dragan Travica (Nazionale Italiana): “Le sensazioni di questo match sono state buone: è stata un partita lunga, in cui abbiamo potuto provare diverse cose. Fare questo test è stato utilissimo la nostra condizione, senza contare che vincere, anche se in un’amichevole, fa sempre piacere, e spero che si siano divertiti tutti. Per quanto mi riguarda, poi, tornare qui a Monza è una bella sensazione. Ho passato un periodo molto bello sotto il profilo professionale e umano, e ritrovare gli ex compagni e i vecchi tifosi mi ha fatto molto piacere”.


 


Simone Buti (Nazionale Italiana): “Penso che questa partita abbia mostrato che tra di noi c’è amalgama, Mauro poi ha fatto diversi cambi per testare tutta la squadra su vari fronti. Credo che oggi si sia visto che siamo ormai pronti per il prossimo test ‘ufficiale’: ora viene il bello, e speriamo di poter fare un buon lavoro in Giappone”.


 


Cristian Savani (Nazionale Italiana): “Credo che stasera sia stata una bella occasione per giocare di fronte a un grande pubblico di appassionati di volley, a conclusione di una settimana in cui abbiamo caricato molto la preparazione in vista del Giappone. Siamo contenti che in tanti siano venuti ad assistere a questo match, e di aver ricordato con una bella serata di sport lo scomparso Marcello Gabana”.


 


Martin Lebl (Team All Star): “E’ stata una bella serata di pallavolo, con il pubblico che penso si sia divertito assistendo anche a degli scambi molto belli. Un evento del genere è il miglior modo per ricordare una persona che è stata molto importante nel mondo della pallavolo e per ringraziare una famiglia che ancora crede ed investe in questo sport. A lui, Marcello Gabana, sarebbe piaciuta una serata così”.


 


Osmany Juantorena (Team All Star): “Quando mi hanno chiamato per venire a questo All Star Volley in memoria di Marcello Gabana ho subito detto di si. Il match è stato lungo e molto combattuto, nonostante fosse un’amichevole. Penso che il pubblico si sia gustato una bella partita. I miei complimenti alla Nazionale Italiana per come ha giocato stasera e faccio loro il mio personale in bocca al lupo per la World Cup che tra poco affronteranno in Giappone”.


 

Radostin Stoytchev (allenatore Team All Star): “E’ stato un grande onore essere stato chiamato ad allenare una squadra con così tanti campioni in una serata di grande importanza. Ringrazio i giocatori che hanno dato la loro disponibilità per essere qui stasera e la famiglia Gabana per avermi dato questa opportunità. Sono una grande famiglia che stanno dando tanto alla pallavolo italiana”.