Contro Reggio Emilia in casa per salutare al meglio il 2017.

L’andata con la Conad in terra emiliana segnò la prima sconfitta di Roma in Campionato dopo cinque vittorie consecutive: un 3-2 tirato in cui la squadra di coach Held mise alle corde gli uomini di Spanakis costringendoli a lasciare sul taraflex la fetta più grande in palio. Bellini, Ippolito e Onwelo furono i mattatori tra i padroni di casa, mentre i 30 punti di Padura Diaz puntellarono lo score dei laziali.

Reggio nel girone di ritorno ha perso le prime tre gare e si  è aggiudicata le ultime tre, nell’ultimo match vittoriosa per 3-0 contro il fanalino di coda Massa: un Campionato altalenante fin qui pr la formazione degli ex Ippolito e Bortolozzo, che si attesta ora al settimo posto con 21punti e una partita in più di Roma, ora seconda a quota 33punti dietro Santa Croce.

I rossoblù nell’ultima uscita contro Potenza Picena hanno mostrato una prestazione dai due volti, avanti di due set si sono fatti recuperare per poi uscire a testa alta al tie-break dal tempio dell’Eurosuole Forum di Civitanova; l’andamento della gara non ha lasciato contento il coach Spanakis che in settimana è andato predicando una maggiore attenzione ai suoi giocatori nel gestire tutti i frangenti della gara, dall’inizio alla fine.

L’ultima gara del 2017 di sabato 30 dicembre alle ore 20:30 tra le mura amiche di Viale Tiziano, rappresenta per la Scarabeo un nuovo appuntamento per provare a riprendersi la vetta della classifica, nonostante i Lupi vantino una partita in più e quindi l’assegnazione del “titolo d’inverno” sia a prescindere in qualche modo falsata.

Roma avrà poi solo il tempo di un brindisi fugace al nuovo anno, perché il 3 gennaio 2018 sempre in serata alle 20:30 scenderà nuovamente sul taraflex casalingo per l’ottava giornata di regular season contro la Messaggerie Bacco Catania, quando mancheranno poi solo tre giornate al termine della prima fase del Campionato che assegnerà posti in paradiso, purgatorio e inferno.

Siena in trasferta, Massa in casa e Grottazzolina in esterna: questi saranno gli ultimi match di Roma prima di conoscere il posizionamento finale della prima fase, mentre lo spartiacque con la seconda sarà segnato dalla storica finale  del 28 gennaio a Bari contro la Caloni Agnelli Bergamo che assegnerà la Del Monte Coppa Italia di categoria.

  

Fabrizio Migliosi
Ufficio Stampa Ceramica Scarabeo GCF Roma

Ph Marika Torcivia