Altra pesante sconfitta

Geosat Geovertical Lagonegro-Club Italia Crai Roma 3-1

Geosat Geovertical Lagonegro: Fabi 6 , Fortunato (L) , Maiorana 3, Amouah 9, Leone , Kindgard1 ,Sardanelli, Holt 22, Boscaini6 , Giosa 5, Copelli, Roberti3 . All. Falabella

CClub Italia Roma: Gardini 21, Cortesia9, Zaccari, Motzo, Panciocco, Federici, Sperotto, Recine10, Russo10, Rondoni, Cantagalli 15, Ferri, Salsi4. All Cresta

NOTE: ​Lagonegro Muri 5 , ace , errori in battuta 14, 37% in attacco ,in ricezione (43%)25 %;

Club Italia Crai Roma Muri 19, ace 5, errori in battuta14, 42% in attacco, in ricezione (31%) 60 %.

25-17, 25-20,23-25, 25-21,

Durata set : 22’, 23’, 25’, 29’ TOT 1H 39 ’

Arbitri: Autuori, Pecoraro.

Ancora una sconfitta per la Geosat Geovertical che in casa del Club Italia non riesce a racimolare nemmeno un punto in una gara giocata al di sotto delle proprie possibilità. Inizio in favore è subito degli ospiti che partono sul 3-0 ma del recupero se ne occupa come sempre l’americano e i lagonegresi pareggiano i conti sul 5-5. Il set così procede in parità. Il giovanissimo Cantagalli poi prova nuovamente a allungare il passo e insieme al fondamentale del muro ben piazzato da Russo, gli azzurrini si portano sul 15-10. Falabella che ancora una volta deve fare a meno dell’opposto bulgaro, così chiama il tempo e al rientro sono sempre i padroni di casa a far punti (18-12)così il tecnico lagonegrese chiama in causa Leone al posto di Kindgard e Amouah al posto di Roberti. A fare la differenza è la ricezione che per i padroni sfira percentuali maggiori (75%) e così il primo set fa è in favore del Club Italia.
Secondo set inizia con una marcia diversa per i biancorossi che il solito Holt e Fabi riescono a imporsi sul 3-6 . Il vantaggio dei lagonegresi aumenta sul 6-11 ma non riescono a tenersi stretto il margine e Cortesia al servizio piazza due ace e il distacco si restringe 9-11. Ancora il servizio permette ai padroni di casa di portarsi a meno 1 con Cantagalli: gli azzurrini poi trovano il pareggio sul 15 punto. Recuperato la svantaggio gli azzurrini sono nuovamente in vantaggio 20-18. Ancora una volta il vantaggio incrementa e i lagonegresi non riescono a recuperare e anche il secondo è in favore del Club Italia.
Terzo set inizio equilibrato fino a quando sul 12-10 i padroni di casa provano l’allungo e Falabella è costretta a chiamare il tempo e al rientro e nuovamente parità 12-12. Provano a scappare gli azzurrini e con il solito Cantagalli si portano sul 17-14. Amouah e il muro di Giosa danno un scossone ai ragazzi di Falabella che ritrovano il pareggio sul 18 punto. Nel finale di set ancora una volta i lagonegresi sono in vantaggio sul 21-24 ma riescono a farsi recuperare e si va sul 23-24 ma poi è il solito americano a chiudere il set.
Quarto set sempre gli azzurrini in vantaggio seppur di due sole lunghezze 6-4 conducono nuovamente. Un scatto da parte di Giosa e compagni arriva sul 12-11 con Amouah che subentrato a Roberti prova a sfondare il muro avversario. I lagonegresi però subiscono un pesante break 15-11 che però rientra 15-14 . Ma ancora una volta sono sempre gli uomini di Mister Cresta a condurre il gioco e si val sul 18-15 quando Falabella è costretto a chiamare il tempo . Al rientro nulla si modifica negli assetti e ancora una volta i biancorossi sono costretti a rincorrere si va sul 23-19 che lascia ben presto spazio alla vittoria del Club Italia.