Vittoria importante!

 

La Geosat-Geovertical oltre Milushev ritrova il muro e vince al tie-break lo scontro con la sua diretta avversaria. Così come l’andata i biancorossi si impongono sul Bolzano ma questa volta ci sono voluti 5 set. Solo inizialmente compaiono i fantasmi dalle  gara contro gli azzurrini, ma poi Holt, ancora una volta best score, e compagni scacciano via le nubi nere e risalgono  la china in una prestazione dove ognuno ha fatto la sua parte.

Parte male la formazione di Falabella che subisce l’attacco degli ospiti che sul sevizio proprio dell’ex di turno Galabinov subiscono un pesante 3-11. Continua la scia positiva del Bolzano che con il servizio da ancora fastidio alla ricezione biancorossa ma le percentuali più basse dei padroni di casa riguardano l’attacco che sfiora il 20% al contrario di quello degli ospiti che sfiora il 40%.

L’8-21 costringe mister Falabella a cambiare le carte in gioco e fa entrare Boscaini al posto di Maiorana e Sardanelli al posto di Fortunato. Seppur si svegli nel finale la formazione di casa non riesce a concretizzare gioco ed il primo parziale è per gli ospiti.

L’inizio del secondo è equilibrato si gioca punto a punto fino alla sesta parità. Arriva il primo allungo di + 2 per la Geosat-Geovertical con Boscaini in battuta. Vantaggio che si mantiene fino all’undici pari. Il secondo allungo per i biancorossi è firmato Michele Leone che trascina i suoi sul 15-12. Holt con diagonale mette giù il diciannovesimo punto. Nel finale sul 20-19 Falabella chiama i suoi a sedersi, al rientro sul taraflex la Geosat-Geovertical ripreso fiato, esprime il gioco  che il suo pubblico aspettava e chiedeva da tanto chiude il secondo lasciando gli ospiti a 21.

Nel terzo set è Mosca Bruno Bolzano che parte con il piede giusto, e i lagonegresi sono costretti a rincorrere 3-7. Falabella ferma il tempo, ma i biancorossi concedono troppi spazi agli avversari e sul 5-10 coach Falabella fa rientrare Leone al posto di kindgard. Holt mette a segno due diagonali  11-16. Il muro biancorosso non funziona come dovrebbe e le giocate della Geosat-Geortical sono leggibili per Bolzano che li anticipa nella risposta 16-22. 

Nel quarto si inverte l’inizio è la Geosat-Geovertical a portarsi in vataggio 7-3, è coach Burattini a richiamare i suoi in panchina. Il muro a tre dei biancorossi consente a Leone e compagni di incrementare il vantaggio di + 4 (9-5). I padroni di casa ritrovato il muro si scuotono, Holt rintraccia il suo colpo migliore e anche Boscaini e Milushev lo seguono 17-10. Leone dagli 8 metri spiazza gli avversari Sardanelli non lascia cadere palloni a terra 20-13. Holt in battuta sigla il 23-15. Bolzano recupera nel finale un break di 8 punti 24-22 ma ci pensa Boscaini a chiudere il parziale. Serve il tie-break decisivo.

La Geosat-Geovertical deve recuperare le due lunghezze di svantaggio prese all’inizio del tie-break 2-4, Holt con la pipe ne recupera 1 (4-5). È il muro biancorosso che ripristina la parità su 9 punto. Sul 11 il video check decreta la palla in campo della Geosat-Geovertical contrariamente alla prima decisione arbitrale: è di nuovo parità. Il muro è l’arma vincente di questa sera si va sul 14-12. Bolzano spreca l’ultima palla e Lagonegro vince davanti agli occhi dei suoi tifosi che da tempo ricercavano la vittoria.

“Finalmente ritorniamo alla vittoria in casa- dichiara il mister del lagonegro a fine gara- era veramente da tanto tempo che on vincevamo. Dal punto di vista tecnico ch’è ancora da aggiustare qualcosa, però una bella vittoria dal punto di vista del carattere, del cuore. Quando giochi ogni tre giorni , questo è importante perché le partite non si possono preparare benissimo. Per una squadra come la nostra che deve salvarsi- conclude Falabella- bisogna lottare su tutti i campi così e questa sera abbiamo dato una buona prova di carattere e di gruppo”.

Geosat Geovertical Lagonegro- Mosca Bruno Bolzano: 3-2

 Geosat Geovertical Lagonegro:  Fabi 8 , Fortunato (L) , Maiorana , Amouah , Leone 4 , Milushev 6, Kindgard  ,Sardanelli,  Holt 24, Boscaini 10  , Giosa ,  Copelli 7, Roberti . All. Falabella

 Mosca Bruno Bolzano: Cadenago , Bresssan, Spagnuolo, Bleggi 5, Ristic 14, Ingrosso , Baldazzi, Quartarone 2, Paoli 7, Giannotti 31, Galabinov 21, Bruno, Villotti. All. Burattini

 NOTE:   Lagonegro Muri 7, ace6 , errori in battuta 8,  38% in attacco ,in ricezione (26%) 48%;

 Bolzano Muri 6,  ace 5, errori in battuta 19,  54% in attacco, in ricezione (32%) 60 %.

 Durata set : 23’, 25’ 26’, 27’, 17’TOT 1 H  59’

 Arbitri: Vecchione, Palumbo.

25-13, 25-21, 18-25, 25-22, 15-12