Un grintoso Gi Group Team Monza passa a Vibo Valentia al tie-break

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Gi Group Team Monza 2-3 (23-25, 17-25, 25-17, 25-23, 14-16)
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Lecat 18, Costa 9, Patch 15, Massari 9, Verhees 9, Coscione 4; Marra (L). Izzo, Antonov 10, Domagala, Torchia (L), Presta. N.E. Corrado. All. Valentini.
Gi Group Team Monza: Beretta 2, Finger 22, Dzavoronok 22, Buti 10, Walsh 3, Botto 10; Rizzo (L). Brunetti (L), Shoji, Terpin, Barone 2, Plotnytskyi 4. N.E. Hirsch, Langlois. All. Falasca.

NOTE

Arbitri: Saltalippi Luca, Santi Simone

Durata set: 32’, 27’, 27’, 33’, 24’, . Totale 2h23’

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: battute sbagliate 13, battute vincenti 5, muri 10, errori 24, attacco 47%
Gi Group Team Monza
: battute sbagliate 23, vincenti 4, muri 9, errori 26, attacco 48%

Impianto: Pala Valentia di Vibo Valentia

MVP: Michal Finger (schiacciatore Gi Group Team Monza)

VIBO VALENTIA, 10 GENNAIO – Seconda maratona in tre giorni per il Gi Group Team Monza di Miguel Àngel Falasca, che dopo aver giocato cinque set contro Modena domenica, replica una sfida infinita, durata oltre due ore, contro la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Nella quarta giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai 2017-2018 sono però i monzesi a portarsi più punti a casa grazie al sorriso ottenuto al tie-break contro i calabresi davanti al pubblico del Pala Valentia. Nonostante il successo, però, ai lombardi rimane più di qualche rimpianto. Vinti con carattere i primi due set, grazie ad una partenza grintosa coincisa con la precisa regia di Walsh, preferito da Falasca a Shoji fin dall’inizio, bravo ad imbeccare con precisione i mattatori Finger e Dzavoronok (22 punti a testa con il primo MVP), il Gi Group Team si fa recuperare dalla Tonno Callipo. I calabresi trovano negli attacchi di Antonov e Lecat (10 e 18 punti) e nella verve dell’ex brianzolo Verhees, i punti di riferimento su cui costruire l’efficace risalita fino al tie-break. Rizzo difende con intensità, Botto (10 punti) e Barone fanno sentire esperienza e qualità e Monza rinsavisce nel tie-break, con Dzavoronok e Finger ancora protagonisti offensivi per i lombardi. A chiudere il tie-break e la gara per il Gi Group Team ci pensa Simone Buti (10 punti, 1 ace, 2 muri). Monza firma la sua sesta vittoria stagionale, la seconda fuori casa, tornando a casa con il morale alto in vista della sfida di sabato alla Candy Arena contro la Sir Safety Conad Perugia.

Miguel Àngel Falasca (allenatore Gi Group Team Monza): “E’ stato un bel successo. Non dimentichiamo che abbiamo vinto fuori casa, su un campo non facile dove altre squadre avevano lasciato punti. Dopo due primi set davvero buoni siamo calati, soprattutto nel quarto visto che loro nel terzo hanno espresso una bella pallavolo. Non abbiamo gestito molto bene alcuni frangenti, poi ci è mancata un po’ di lucidità e soprattutto di serenità. Io però sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi. Lavorano duro in settimana, non mollano mai e stanno crescendo gara dopo gara. E’ stata un prova corale di grande carattere che dimostra il nostro buon momento. Sono cinque partite che facciamo vedere ottime cose. Continuiamo così”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Equilibrio fin dalle prime battute, con le due squadre che si rincorrono fino al 9-9, complice anche qualche errore da entrambe le parti al servizio. Sono i padroni di casa a trovare il break per primi: Patch trascina i suoi al più due, 11-9, ma il Gi Group Team è bravo ad agganciare il pari (11-11) e a passare avanti con il muro di Botto proprio su Patch, 12-11. Nuovo capovolgimento di fronte: Coscione firma l’ace e la Tonno Callipo passa avanti, 13-12. Ancora punto fino al 17-17, poi Patch spara out, Dzavoronok firma l’ace, dopo il time-out di Valentini, e Walsh mura Lecat: 20-17 Gi Group Team e nuova pausa chiamata da Valentini. Vibo si avvicina approfittando dell’errore al servizio di Walsh, ma Botto non sbaglia il pallonetto: 23-21 Monza. Il capitano del Gi Group Team spara a rete la battuta, Vibo torna a meno uno con la giocata di Lecat e Falasca chiama time-out sul 24-23 per i suoi. Dzavoronok chiude però il gioco, 25-23, per la squadra lombarda.

SECONDO SET
Nuovo set ma andamento ancora equilibrato: Patch a martellare per i padroni di casa, Finger a rispondere per il Gi Group Team (6-6). Muro di Beretta su Lecat e di Finger su Patch: vantaggio Monza e time-out Valentini. Massari tiene in corsa i calabresi (11-9), Monza fa le prove di allungo con Dzavoronok (12-9), poi Botto va a segno con il mani fuori (14-10) e Valentini chiama la pausa. Finger continua a martellare per i monzesi, Massari per Vibo Valentia, con il Gi Group Team che si porta sul 17-12. Entra Antonov per i calabresi e va subito a segno (18-14) ma sono ancora Finger e Dzavoronok a trascinare i loro sul 21-15. Ace di Dzavoronok (24-16), poi invasione dei monzesi a muro, ma Finger chiude il secondo set 25-17.

TERZO SET
Vibo Valentia parte col piglio giusto nel terzo gioco, con Costa e Lecat che vanno a segno e Falasca che è costretto a chiamare time-out sull’8-4 per la Tonno Callipo Calabria. Ace di Verhees e nuovo time-out Falasca (10-4 Vibo Valentia). Si scalda il match: entrano Shoji per Walsh e Plotnytskyi per Botto, con Antonov che però continua a martellare con efficacia per i calabresi (ace, 13-6). Dzavoronok risponde per il Gi Group Team (15-8), poi lascia spazio a Terpin quando Lecat va a segno (17-9). Un Lecat scatenato spinge la sua squadra, insieme a Patch, sul 19-9. L’ace di Buti e una giocata a testa di Plotnytskyi e Dzavoronok tengono in corsa il Gi Group Team (21-15) ma il vantaggio dei calabresi è troppo. Patch chiude il gioco 25-17.

QUARTO SET
Prologo di gioco incentrato sull’equilibrio (11-11): il set lo accende il turno al servizio di Antonov, che guida i suoi al break, 13-11. I padroni di casa sembrano lanciati (17-15) ma con pazienza il Gi Group Team rincorre, 17-16. Antonov martellare per Vibo Valentia, 18-16, poi qualche errore al servizio sia per Monza che per Vibo agevolano la discesa calabrese (20-18). Dzavoronok non sbaglia da posto quattro (21-20) e Valentini chiama time-out. Al ritorno in campo l’ace di Finger consente a Monza di pareggiare i conti (21-21). Sul 22-22 due punti di fila della Tonno Callipo (ace di Lecat) valgono il break, 24-22. Lecat sbaglia al servizio (24-23) ma Verhees porta Vibo Valentia al tie-break grazie al 25-23 finale.

TIE-BREAK
Dopo una partenza convinta del Gi Group Team con Dzavoronok, 3-1, Valentini chiama time-out. Al ritorno in campo va a segno Finger, poi Vibo torna sotto, 5-4, ma Buti mura Lecat e porta i suoi al più due, 6-4. Al cambio di campo è la squadra di Falasca ad essere avanti (8-5, Dzavoronok). I monzesi sciupano due occasioni per allungare, poi Botto spara out e la Tonno Callipo aggancia il pari, 9-9. L’errore di Patch dopo la giocata di Botto vale il più due Monza (11-9) che però commette due ingenuità e si fa acciuffare (11-11). Punto a punto fino al 13-13, poi Lecat spara out ma si rifà prontamente (14-14): errore Antonov, primo tempo di Buti ed il Gi Group Team vince 16-14 il set e 3-2 la gara.