La Sieco torna a sorridere. Affondato Alessano in tre set.

Bisognava vincere per riscattare la prestazione opaca in quel di Civitanova Marche e così è stato. Una gara che visto il perfetto equilibrio dimostrato nelle prime di gioco sembrava dover essere infinita, ha preso invece una piega totalmente differente quando i padroni di casa hanno cominciato a premere sull’acceleratore e non l’anno più lasciato. Mattatore della serata il tanto atteso Milan Bencz che con 26 punti è stato il miglior realizzatore davanti a Culafic che si è fermato a 12. Impavidi sempre con in mano il pallino del gioco hanno rischiato ben poco. Bravi a contenere ogni reazione ospite ed in crescita in ogni fondamentale gli Ortonesi portano a casa tre punti davvero preziosi in ottica salvezza. Piccolo calo solo nelle prime fasi del terzo set, quando la SIECO è meno precisa in fase di ricezione ma un buon lavoro a muro riesce a tenere gli avversari a distanza. Intanto mercoledì si recupera la gara contro la Sigma Aversa che era saltata sabato 3 marzo, a causa dell’impraticabilità del campo nel Pala-Jacazzi.
 
Si scende in campo per il PRIMO SET e i tifosi locali tirano un sospiro di sollievo, nel sestetto c’è Milan Bencz. Gli ortonesi si schierano dunque con Andrea Lanci al palleggio e Bencz opposto. Designati al centro ci sono i soliti Menicali e Simoni, schiacciatori Ogurčák e Ottaviani, libero Pesare. Sestetto tipo anche per gli avversari a caccia di un biglietto che vale i Play-off promozione in Superlega. Alessano giocherà con Alberini in regia e Culafic opposto. Centrali Usai e Tomassetti, mentre gli schiacciatori sono Lipinski e Lazzaretto. Libero Bisci.
 
Pronti-Via e per gli ospiti, al servizio c’è Usai. Il primo punto però è ortonese con una schiacciata di Bencz che pizzica la linea di fondo. L’attacco al centro di Menicali si infrange contro il muro, ospiti in vantaggio 2-3. Michele Simoni tiene i suoi attaccati agli avversari, poi arriva l’ace di Ottaviani 7-6. Lazzaretto inganna tutti con un pallonetto preciso ed il punteggio è subito ribaltato 7-8. Ottaviani gira la palla e piazza una parallela che sorprende tutti, il set è in costante equilibrio 11-11. Il primo mini-allungo parla ortonese: Culafic schiaccia fuori ed è 13-11. Equilibrio ristabilito grazie ad un muro su attacco, non agevole in verità, di Ottaviani 14-14. Il muro rimbalza sulla testa di Culafic e la palla va fuori 17-15. Quando Ogurčák mura facilmente una palla di ritorno, il vantaggio dei padroni di casa aumenta: 18-15 e Mister Paolo Tofoli, chiama tempo. Palla spinta da Lazzaretto: 20-16. Arrivati al ventesimo punto siamo in “zona Bug”. La SIECO subisce un parziale di due a zero: 20-18 e Nunzio Lanci cerca di correre ai ripari chiamando tempo. Bencz sfrutta il muro per ottenere il ventunesimo punto abruzzese. Ricostruzione rocambolesca degli ortonesi ed è sempre Bencz su “assist” di Pesare a segnare il 22-19. Bencz è il miglior terminale offensivo. Ancora lo Slovacco a capitalizzare una nuova ricostruzione dei locali: 23-19. La palla scivola tra le mani di Alberini 24-19. Il set si conclude con un attacco out dell’opposto Culafic: 25-19.
 
SECONDO SET senza colpi di scena nelle formazioni iniziali. Invasione della seconda linea per gli ospiti ed è subito punto Impavida 1-0. Subito la SIECO scappa avanti 4-1. Muro di Bencz, Impavidi che volano a +5: 7-2. Finalmente la fortuna sorride anche alla SIECO. Menicali trova un ACE con la complicità del nastro: 11-4. C’è gloria anche per Michele Simoni, poderoso il suo muro 12-4 e Mister Tofoli costretto al Time – Out. Ottaviani sfrutta la mano esterna del muro ospite, il vantaggio ora è +8: 14-6. Neanche il tempo di prenderne nota che lo stesso Ottaviani fa ace 15-6. Bencz non è solo potenza, sul 16-8 sfoggia un pallonetto che cade proprio dietro al muro 16-8. Il servizio di Menicali è Out, nonostante l’arbitro l’abbia visto dentro. Ma la palla è caduta davanti agli occhi di Paolo Tofoli che chiede un check ed ha ragione: 19-12. Bencz è inarrestabile e dopo l’ennesimo “assist” di Pesare, mette a terra il 21-12. Ottaviani, su invito di Michele Simoni in bagher, la piazza fondo campo 22-12. È il solito Milan Bencz a regalare ben 9 punti set ai propri compagni di squadra: 24-14.
Troppo ampio il gap da colmare per Alessano ed il punto set arriva direttamente da un servizio errato: 25-16
 
Nel TERZO SET, Paolo Tofoli mischia un po’ le carte. Infatti al servizio si presenta il numero 8 Tomassetti. Il primo punto però è ortonese con Simoni che poi si incarica di un servizio che esce d’un soffio 1-1. Bencz intercetta una palla di ritorno e la piazza con facilità 4-3. Gli attaccanti pugliesi che tanto male avevano fatto ai nostri nella gara d’andata sono sotto tono. La schiacciata ospite passa fuori dall’asticella e la SIECO tenta la prima fuga del terzo parziale 7-4. Ace di Menicali 8-4. Costa caro ad Alberini un palleggio mal riuscito. Sul 10-4 viene sostituito dal suo vice Cordano. Arriva un Ace anche per Alessano con Culafic: 11-6. Loglisci pesta la linea in servizio 13-7. Bello il “sette” che va in scena tra Andrea Lanci e Michele Simoni 14-8. Il parziale di tre a zero per gli ospiti è troppo anche per Nunzio Lanci che chiama tempo quando i suoi sono comunque in vantaggio 14-11. Ace anche per Lipinski: 16-13. Ogurčák la tocca piano e Loglisci ci casca, mette la mano e la palla va sull’asticella 17-14. Errore per Culafic che al servizio la spedisce sulla rete: 20-16. Il servizio di Bencz passa all’esame del video-check. L’arbitro aveva visto giusto, si tratta di un ace! 21-16. Cordano fa muro su Ogurčák 22-18. Lo stesso schiacciatore però, non sbaglia subito dopo e imbeccato egregiamente da Andrea Lanci segna il punto del 23-18. È out l’attacco di Culafic e la SIECO è ad un passo dai tre punti. A chiudere la pratica ci pensa Ogurčák che fa sembrare il suo muro un qualcosa di facile facile: 25-19.
 
Buona la prestazione del libero Pesare: «Questa sera abbiamo dimostrato che giocando con la giusta concentrazione siamo capaci di grandi cose. Sono contento della mia prestazione e di quella dei miei compagni. Era importante vincere e ci siamo riusciti. Adesso testa al recupero di mercoledì contro Aversa per dimostrare di poter dire la nostra in ogni partita».
 
TABELLINI:
 
Sieco Impavida Ortona: Simoni 6, Pesare (L), Zanettin n.e, Bencz 26, Tartaglione n.e., Ottaviani 6, Sitti, Provvisiero (L) n.e., A. Lanci 1, Zanini n.e., Ogurčák 8, Menicali 5. Allenatore: N. Lanci
 
Aurispa Alessano: Peluso 1, Morciano (L) n.e., Alberini, Loglisci 3, Cordano 1, Tomassetti 4, Lipinksi 8, Lugli n.e., Bisci (L), Usai 2, Lazzaretto 4, Culafic 12. Allenatore: P. Tofoli
 
 
NOTE:
Sieco Service Impavida Ortona – Aurispa Alessano 3-0 (25-19 / 25-16 / 25-19)
Durata Set: I (24’), II (22’), III (24’)
Durata incontro: 1h 10’
Muri Punto: Ortona 7; Alessano 7
Aces: Ortona 5; Alessano 2
Errori Al Servizio: Ortona 11; Alessano 14
Arbitri: CECCONATO Luca (TV) e SERAFIN Denis (TV).
Foto: Francesca Verbena