Monza si aggiudica la prima sfida al tiebreak sulla Taiwan Excellence

Taiwan Excellence Latina-Gi Group Monza 2–3 (22-25, 25-19, 25-21, 20-25, 11-15)
Taiwan Excellence Latina: Starovic 12, Maruotti 24, Gitto 5, Sottile 3, Ishikawa 20, Rossi 7; E.Shoji (L), Savani 1, Le Goff, Corteggiani. Ne: De Angelis, Huang, Kovac. All. Di Pinto
Gi Group Monza: K.Shoji 3, Plotnytskyi 9, Beretta 14, Finger 6, Dzavoronok 23, Buti 2; Rizzo (L), , Hirsch 6, Brunetti, Terpin, Barone 5, Langlois. Ne: Walsh. All. Falasca
Arbitri: Oranelli, Vagni
Durata set: 28‘, 25‘, 30‘, 29‘, 16‘; totale 2h08’
Spettatori: 782
Latina: battute vincenti 8, battute sbagliate 18, muri 8, errori ,28 attacco 52%
Monza: bv 4, bs 25, m 8, e 31, a 53%
MVP: Yuki Ishikawa

Latina – La Gi Group Monza si aggiudica al tiebreak la gara di andata delle semifinali del torneo per il 5° posto UnipolSai sulla Taiwan Excellence. Domenica chi vincerà accederà alla finale, nel caso di una vittoria al tiebreak per il Latina si ricorrerà al golden set. La gara è iniziata con un minuto di raccoglimento in ricordo della prematura scomparsa del Presidente (1997-2005) Pietro Cipollari.
Yuki Ishikawa, MVP della gara, è stato premiato con un’eccellenza gastronomica del nostro territorio, il Prosciutto di Bassiano, un prodotto del Prosciuttificio di Bassiano che con la sua qualità ha varcato i confini della provincia esportando la bontà e il gusto.
S’inizia in equilibrio con Latina che mette a segno due ace (Sottile e Maruotti) e Monza risponde a muro (Beretta e Dzavoronok), con Dzavoronok al servizio (un ace) la Gi Group allunga 9-13 e un ace di Finger e un muro di Kawika Sohji si porta 11-17, i muri di Gitto e Maruotti riportano sotto i padroni di casa 15-18 che con un ace di Savani accorcia 22-24, ma gli ospiti chiudono subito sul 22-25. Di Pinto ruota la formazione nel secondo set e con un muro di Ishikawa e un ace di Maruotti la Taiwan Excellence si pota sul 7-4, con un ace del giapponese allunga 19-14, il neo entrato Botto accorcia le distanze 21-18, un ace di Starovic e Ishikawa chiudono sul 25-19. E’ Latina a prendere le redini del gioco nel terzo set con i servizi di Ishikawa (due ace) e Maruotti allunga 12-7, per poi portarsi sul 14-8, dentro Hirsch che accorcia 16-11, ma i padroni di casa con Ishikawa e Starovic si portano sul 20-12, Monza accorcia fino al 24-21 con Latina che chiude 25-21. Falasca conferma Hirsch, Barone e Botto nel quarto set, s’inizia in equilibrio con Beretta che sigla il 7-9 e Dzavoronok con un ace allunga 10-14, un muro di Maruotti e Ishikawa accorciano sul 14-15, Botto firma il 199-23 e un ace di Kawika Shoji chiude il set 20-25. Di Pinto conferma Savani e Le Goff al tiebreak, contrattacco di Dzavoronok e primo tempo di Barone (1-4), muro di Beretta (5-9), errore di Hirsch (10-12), muro di Beretta che chiude la gara 11-15.
Miguel Angel Falasca schiera Kawika al palleggio e Finger opposto; Buti e Beretta centrali, Dzavoronok e Plotnytskyi schiacciatori; Rizzo libero. Vincenzo Di Pinto risponde con Sottile in regia e Starovic opposto, Gitto e Rossi al centro, Maruotti e Ishikawa di banda, Eric Shoji libero.
Muro di Beretta (0-1), ace di Sottile (4-3), errore di Maruotti (7-8), ace di Maruotti (9-8), due muri di Dzavoronok, 9-11 e i pontini chiedono tempo. Ace di Plotnytskyi e contrattacco di Dzavoronok (9-13), ace di Finger e muro di K.Sohji, 11-17 e timeout richiesto da Di Pinto. Muri di Gitto e Maruotti, 15-18 e Falasca chiede tempo. Dentro Savani che mette a segno l’ace del 22-24 e Monza chiede tempo. Si torna in campo con Monza che chiude 22-25.
Di Pinto ruota la formazione nel secondo set, contrattacco di Maruotti (2-1), muro di Ishikawa e ace di Maruotti, 7-4 e timeout richiesto da Falasca. Errore di Buti (9-5), muro di Beretta (11-9), muro di Sottile (14-10), dentro Botto, ace di Ishikawa e Monza ferma il gioco. Muro di Beretta, 19-16 e Di Pinto chiede tempo. Contrattacco di Maruotti (21-16), dentro Terpin, contrattacco di Botto (21-18), ace di Starovic (23-18), contrattacco di Ishikawa che chiude il parziale 25-19.
Terzo set, contrattacco di Maruotti (3-1), errore di Starovic (4-4), contrattacco di Maruotti e ace di Ishikawa, 10-7 e richiesta di timeout da parte di Monza. Muro di Maruotti, 14-8 e Falasca chiede tempo. Dentro Hirsch, contrattacco di Hirsch (16-11), contrattacco di Ishikawa (18-11) dentro Botto, contrattacco di Starovic (20-12), Beretta di prima intenzione, 21-15 e Di Pinto ferma il gioco, dentro Barone. Contrattacco di Dzavoronok ed errore di Gitto, 23-19 e Latina chiede tempo. Contrattacco di Botto (24-21) e Latina si aggiudica il parziale 25-21.
Falasca conferma Hirsch, Barone e Botto nel quarto set, muro di Rossi e contrattacco di Ishikawa (2-0), errore di Maruotti (4-4), contrattacco di Botto (6-7), Beretta di prima intenzione, 7-9 e timeout richiesto da Di Pinto. Contrattacco di Hirsch e ace di Dzavoronok, 10-14 e Latina ferma il gioco. Muro di Maruotti (12-14), contrattacco di Ishikawa, 14-15 e tempo richiesto da Falasca. Dentro Plotnytski sul 19-22, contrattacco di Botto (19-23), dentro Savani, ace di Kawika Shoji che chiude il set 20-25.
Tiebreak con Savani e Le Goff confermati, contrattacco di Dzavoronok e primo tempo di Barone, 1-4 e timeout richiesto da Di Pinto. Sul 5-8 si cambia campo. Muro di Beretta (5-9), errore di Hirsch, 10-12 e Falasca ferma il gioco. Muro di Beretta che chiude la gara 11-15

Vincenzo Di Pinto: “La qualificazione passa per due gare, è chiaro che vincere sarebbe stato meglio. Ma l’agonismo messo in campo oggi è stato anche se non c’è stata la vittoria. È stata una gara giocata con il cuore. Ora andremo a Monza, il passaggio del turno non è chiuso. Loro sono stati bravi a cambiare in corsa, con Botto che ha dato equilibrio soprattutto in ricezione”.

Andrea Rossi:” Dispiace molto perdere l’utima gara della stagione in casa. Abbiamo lottato, peccato per l’ultimo set. Andiamo a Monza con ka consapevolezza di giocxarcela, abbiamo la possibilità di ribaltare il risultato”.

Iacopo Botto: “Sono entrato e ho fatto il mio. Portiamo a casa questa vittoria e ci prepariamo per la gara di ritorno. Queste gare di fine stagione sono contrassegnate da fasi ate e basse. Noi vogliamo rifarci della stagione che non è stata delle migliori”.

Simon Hirsch: “Stiamo giocando bene. In queste ultime gare abbiamo dimostrato di essere un gruppo unito, solido. Non è stato facile sprintare nel tie-break di fronte ad un avversario come Latina che non molla mai. Però anche questa sera abbiamo saputo tirare fuori la grinta nei momenti che contavano, e questo è stato un risultato sicuramente importante per la gara di ritorno. Vogliamo conquistare questo posto in Europa per chiudere al massimo la stagione. Ora pensiamo a recuperare al meglio in questi due giorni di riposo e a tornare in campo con la stessa grinta domenica prossima”.