Questi sono i Playout: vince chi si vuole salvare di più!

 

La difficile annata della Conad si conferma tale durante questi Playout che, seppur iniziati con il piede giusto, si sono rivelati ostici già nella trasferta di Gara 2. I reggiani sono arrivati a La Spezia forti della vittoria in Gara 1 ma, già nei primi due set, hanno calato la tensione fino ad uscirne sconfitti per 3-0. È Andrea Ippolito, vice capitano della Conad, che parla al termine dell’incontro tra Reggio Emilia e Massa:

Abbiamo ricevuto meno bene del solito e loro sono stati bravi a spingere nei momenti importanti. Noi abbiamo fatto il contrario, non siamo stati capaci di sfruttare qualche loro imprecisione e non siamo riusciti a mettere a terra qualche freeball dal 20 in poi. Abbiamo ancora la possibilità di vincere Gara 3 e Gara 4 e potrebbe chiudersi a Massa il discorso trasferta, non è semplice perché quest’anno abbiamo vinto una sola trasferta e vedremo di sfatare questo tabù in Gara 4. Prima ovviamente c’è Gara 3 e dovremo giocare concentrati sfruttando il fattore campo e, se eventualmente si andasse a Gara 5, dovremo essere bravi nel nostro palazzetto ad imporci. I Playout, oltre che con la tecnica e la tattica, si vincono anche con la motivazione e in questa partita c’è venuta un po’ a mancare rispetto alle altre volte, loro sono stati più aggressivi di noi soprattutto nel finale quindi il risultato è giusto. I Playout sono anche questo, tatticismi e tecnicismi passano in secondo piano, vince chi si vuole salvare di più”.

I giochi sono ancora aperti, sia la Conad che l’Acqua Fonteviva hanno conquistato una vittoria e quindi, dovendo ottenerne 3 per la salvezza, si andrà sicuramente a Gara 4. Il primo obbiettivo dei reggiani ora è Gara 3, in programma per Domenica 22 Aprile, ore 18 al Pala Bigi di Reggio Emilia.