Comunicato Stampa della Lega Pallavolo Serie A

Del Monte® Coppa Italia Serie A2 Finale
Primo trofeo tricolore della storia per la Ceramica Scarabeo GCF Roma grazie al 3-1 in rimonta contro la Caloni Agnelli Bergamo nello scoppiettante PalaFlorio di Bari.
MVP della Finale: Padura Diaz
 
Risultato Finale Del Monte® Coppa Italia Serie A2
Ceramica Scarabeo GCF Roma-Caloni Agnelli Bergamo 3-1 (23-25, 25-20, 25-23, 25-22).
 
Ceramica Scarabeo GCF Roma – Caloni Agnelli Bergamo 3-1 (23-25, 25-20, 25-23, 25-22) – Ceramica Scarabeo GCF Roma: Zoppellari 1, Tiozzo 12, Pollock 13, Padura Diaz 30, Snippe 16, Franceschini 7, Saturnino (L), Sacripanti 0, Romiti (L), Rau 0. N.E. Valenti, Fantini, Mancini, Losco. All. Spanakis. Caloni Agnelli Bergamo: Jovanovic 1, Pierotti 9, Cargioli 4, Hoogendoorn 20, Dolfo 17, Valsecchi 8, Longo 0, Carminati 0, Franzoni (L), Innocenti (L), Cioffi 1. N.E. Albergati, Maffeis. All. Graziosi. ARBITRI: Cerra, Gasparro. NOTE – durata set: 33′, 28′, 31′, 30′; tot: 122′. Spettatori 3.900. MVP Williams Padura Diaz (Ceramica Scarabeo GCF Roma).
 
Nella magnifica cornice del PalaFlorio di Bari, di fronte a quasi 4000 mila spettatori festanti, la Ceramica Scarabeo GCF Roma di Alessandro Spanakis alza al cielo la prima Del Monte® Coppa Italia Serie A2 della sua storia con il successo per 3-1 in rimonta contro la Caloni Agnelli Bergamo di Gianluca Graziosi, tecnico che per la terza volta in carriera vede sfumare il sogno in Finale.
 
Terza partecipazione e chiusura con il botto per la squadra capitolina, che dopo aver vinto la prima fase della Regular Season nel Girone Bianco, si leva la soddisfazione di mettere in bacheca il trofeo tricolore di categoria. Un traguardo giunto dopo le vittorie in 4 set ai Quarti di Finale contro Gioia del Colle e in Semifinale contro Santa Croce, seguite dal 3-1 decisivo a Bari. E’ la conclusione di un percorso di più ampio respiro, che ha visto una piccola società del viterbese salire alla ribalta del Volley Nazionale in poco più di 8 anni cambiando denominazione societaria e diventando rappresentante del volley romano. Un sodalizio alla terza stagione di fila in Serie A2 UnipolSai, con il tecnico Alessandro Spanakis protagonista dell’ascesa. Evoluzione passata anche per gli stop nei due precedenti assalti alla Coppa tricolore: l’uscita di scena ai Quarti di Finale con Siena nel 2015/16 e l’eliminazione in Semifinale contro Tuscania lo scorso anno.
 
Dopo un buon inizio della formazione orobica, capace di imporsi nel braccio di ferro del primo parziale, Padura Diaz e compagni prendono l’iniziativa con battute performanti, attacchi efficaci e un muro invalicabile (20 a 8 i block totali). Anche il sestetto lombardo carbura al servizio e non sfigura in attacco, ma nei momenti decisivi è la cresta dell’opposto cubano a dettare legge con i suoi 30 punti, conditi da un servizio a 115 km/h e da 5 muri. Gli stessi block di Snippe, uno in meno di Pollock. La Caloni Agnelli ha il merito di non eclissarsi dal match e si conferma una squadra solida lottando a distanza ravvicinata fino ai due errori decisivi che consegnano a Padura Diaz la sua seconda Coppa Italia consecutiva dopo quella vinta lo scorso anno come opposto di Siena.
 
Ad anticipare la cerimonia finale e ad animare le pause sono le interviste del volto tv Lorenzo Dallari. Evoluzioni a sorpresa e siparietti a tema nelle pause. Giochi e cornici spiritose sui maxischermi nel corso del match. Applausi a scena aperta anche per le mascotte dell’evento.
 
A premiare la seconda classificata, Caloni Agnelli Bergamo, sono Massimo D’Onofrio, vice Presidente della Lega Pallavolo Serie, e Adriano Bilato, vice Presidente della Fipav. Le medaglie ai vincitori della Ceramica Scarabeo GCF Roma vengono consegnate da Paola De Micheli Presidente della Lega Volley, e da Bruno Cattaneo, Presidente della Fipav,  mentre Massimo Righi, Amministratore Delegato della Lega Volley, consegna a Padura Diaz il premio come MVP Della Finale. E’ la Presidente Paola De Micheli in persona a portare la Coppa Italia verso Snippe,  capitano del team capitolino.
 
LA GARA:
Ceramica Scarabeo GCF Roma in campo con Zoppellari in cabina di regia per l’opposto Padura Diaz, i centrali Pollock e Franceschini, gli schiacciatori Tiozzo e il nazionale olandese Snippe, Romiti libero. Caloni Agnelli Bergamo schierata con la diagonale formata dall’alzatore serbo Jovanovic e dall’opposto olandese Hoogendoorn. Al centro Cargioli insieme all’orobico Valsecchi. In posto 4 Pierotti e Dolfo. Nel ruolo di libero Innocenti.
 
Nel primo set protagonista al servizio Hoogendorn (4-7). Roma cresce a muro e Padura Diaz firma il block del 9-9. Squadre a braccetto fino al doppio break per l’ace di Dolfo e l’errore di Padura Diaz dai 9 metri (13-16). La Ceramica Scarabeo pareggia per l’errore di Cargioli (19-19). Poi, sul salvataggio del nuovo entrato Longo, Hoogendorn sfodera il pallonetto del 19-21, impattato da Snippe (21-21). Nuovo doppio break della Caloni Agnelli su attacco out di Padura Diaz e ace di Hoogendorn (21-24). I capitolini annullano due palle set, ma Dolfo soffoca la rimonta (23-25). Il servizio più veloce targato Padura Diaz (111 km/h).
 
Anche nel secondo set l’equilibrio in campo domina la scena. Le squadre si guardano negli occhi sul 18-18. In una fase critica i capitolini salgono in cattedra a muro, grazie anche al turno al servizio di Sacripanti (entrato sul 19-18), e con i block della coppia Padura Diaz-Snippe centrano il doppio break che rompe lo stallo per poi chiudere un filotto di 4 punti consecutivi con il diagonale di Snippe (22-18). La Ceramica Scarabeo chiude con l’ace di Snippe (25-20).
 
Nel terzo set, fino al 13-13, nessuna delle due squadre prende il sopravvento. A fare la differenza è il muro dei capitolini (19-14). Gli uomini di Graziosi non demordono e infilano 4 punti consecutivi alzando il livello dei block, come certificano i muri di Hoogendoorn eDolfo (19-18). La squadra di Spanakis riesce a reagire e torna sul +3 (21-18). Il Video Check System consente a Bergamo di restare in corsa (22-21). Il muro sull’attacco di Hoogendoorn lancia Roma (24-22). Pierotti annulla la prima palla set,ma Padura Diaz chiude con l’undicesimo punto nel set (25-23). Suo anche il servizio più veloce. Ben 10 muri a 4 per la Ceramica Scarabeo.
 
Nel quarto set spettacolo a suon di difese e contrattacchi (10-10). Padura Diaz e Pollock firmano il break (12-10). L’opposto cubano trova il colpo del 14-11. Due errori del team laziale tengono vivo il set (15-14), ma il muro dei romani e le invenzioni di Padura Diaz fanno il vuoto (19-14). Bergamo lima il divario con muro a uno finale di Pierotti (20-18). La Ceramica Scarabeo va sul +4 prima di subire un’altra rimonta (22-20). L’attacco non contenuto di Dolfo riavvicina le squadre (23-22), ma l’errore di Jovanovic al servizio e l’attacco out di Hoogendoorn danno la Coppa a Roma (25-22).
 
Alessandro Spanakis (allenatore Ceramica Scarabeo GCF Roma):Devo ancora capacitarmi di quello che è successo oggi. E’ una gioia immensa, quella dei ragazzi, quella della Società e di questo meraviglioso pubblico. Sono emozionato perché i tanti sacrifici fatti da agosto, con questa vittoria, sembrano molto più leggeri. Dopo il primo set perso abbiamo cambiato di passo a muro, un fondamentale su cui con lo staff lavoriamo in maniera molto analitica, e abbiamo fatto scelte giuste sia in contenimento che nel punto diretto. I ragazzi sono stati bravi a leggere la gara, a non disunirsi dopo il primo parziale e a mettere alle corde una squadra che proprio della regolarità e continuità di gioco fa il suo cardine base”.
Williams Padura Diaz: (Ceramica Scarabeo GCF Roma): ”Sono felicissimo della Coppa, ma soprattutto di avere questi compagni al mio fianco. Sono fantastici e c’è sempre un’intesa perfetta, in allenamento e in gara. Siamo un mix perfetto di atleti giovani ed esperti, con voglia di fare bene e di vincere. Insomma, con la giusta fame di successi. Dopo il primo set credevo nella rimonta, così come era già successo nella Semifinale con Santa Croce, e grazie al nostro muro abbiamo ricostruito questa partita un mattone alla volta fino a coronare un grande sogno”.
 
Gianluca Graziosi (allenatore Caloni Agnelli Bergamo): “La differenza l’ha fatta l’abilità di Roma nella correlazione tra muro e difesa oltre all’efficacia a muro. Certo, noi avremmo dovuto fare qualcosa in più in difesa visto che sono caduti alcuni palloni semplici. Purtroppo siamo meno abituati a queste situazioni. Speriamo sia l’inizio di un percorso. Partite del genere, del resto, fanno parte della crescita di un atleta”.
Antonio Cargioli (Caloni Agnelli Bergamo):Loro ci hanno studiato bene e hanno messo in pratica al meglio il collegamento tra muro e difesa. Noi siamo stati bravi nella fase di cambio palla, ma ci è mancata la fase break. Inoltre, la battuta di Roma è stata molto più incisiva della nostra mettendoci in difficoltà e costringendoci spesso a giocare su palla alta”.
 
 
IL TABELLONE
 

1 Bianco: Ceramica Scarabeo GCF Roma

     

3-1

Ceramica Scarabeo GCF Roma

   

4 Blu: Gioiella Micromilk Gioia del Colle

3-1

   
   

Ceramica Scarabeo GCF Roma

 

2 Blu: Monini Spoleto

     

1-3

Kemas Lamipel Santa Croce

3-1

 

3 Bianco: Kemas Lamipel Santa Croce

     
     

Del Monte® Coppa Italia Serie A2

2 Bianco: Videx Grottazzolina

   

2017/18

0-3

Caloni Agnelli Bergamo

 

CERAMICA SCARABEO GCF ROMA

3 Blu: Caloni Agnelli Bergamo

3-0

   
   

Caloni Agnelli Bergamo

 

1 Blu: Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania

     

0-3

Emma Villas Siena

   

4 Bianco: Emma Villas Siena

     
 
 
L’ALBO D’ORO DELLA COPPA ITALIA SERIE A2
1997/98 Sira Falconara
1998/99 Cosmogas Forlì
1999/00 Della Rovere Carifano
2000/01 Pony Express Kappa Torino
2001/02 Copra Piacenza
2002/03 Tonno Callipo Vibo Valentia
2003/04 Marmi Lanza Verona
2004/05 Codyeco Santa Croce
2005/06 Salento d’amare Taviano
2006/07 Sparkling Milano
2007/08 Marmi Lanza Verona
2008/09 Andreoli Latina
2009/10 M. Roma Volley
2010/11 NGM Mobile Santa Croce
2011/12 BCC-NEP Castellana Grotte
2012/13 Sidigas HS Atripalda
2013/14 Tonazzo Padova
2014/15 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
2015/16 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
2016/17 Emma Villas Siena
2017/18 Ceramica Scarabeo GCF Roma