Cinque anni dopo, è di nuovo serie A2

A cinque anni dalla sfortunata stagione culminata con l’infortunio di Giombini a metà campionato, la Carige Genova ritorna in serie A2. Il traguardo è stato raggiunto al termine di un’annata fantastica dove i biancoblù hanno conquistato il Grande Sam (vittoria del campionato e della Coppa Italia di serie B). Eccellenti i risultati anche a livello giovanile con le vittorie in campo provinciale e regionale, grazie al Progetto Albisola-Igo, di tutte e tre le categorie under 18, under 16 e under 14.
L’incoronazione ufficiale è avvenuta ieri mattina a Bologna durante la presentazione dei calendari di serie A quando la Carige Genova ha ricevuto dalla Lega Pallavolo un riconoscimento per la promozione conquistata.
Inizia una nuova era, quella della Pallavolo Genova e del marchio Carige, sempre più presente e più vicino ai tre importanti settori della nuova società: prima squadra, settore giovanile-scuole e progetto sociale.
Confermato lo staff tecnico guidato da Horacio Del Federico e Claudio Agosto, con cui la dirigenza ha avviato due anni fa un programma con obiettivi ben precisi, lo scout-man Michele Tomasicchio e il preparatore atletico Simone Fornari che nell’ultima stagione hanno svolto un lavoro davvero meticoloso.
Riconfermati sei atleti del fantastico gruppo che ha ottenuto la promozione in serie A2: l’opposto Matteo Paoletti, gli schiacciatori Davide Manassero, Mario Mercorio e Federico Donati, il centrale Massimo Pecorari e il libero Andrea Zappaterra, la società ha scelto alcuni acquisti importanti per rinforzare la squadra e confermarsi nel campionato di serie A2.
Sono arrivati pertanto il palleggiatore Marco Nuti, il centrale Max Di Franco, lo schiacciatore Frantisek Ogurcak, il centrale Sergio Boroni e il palleggiatore Michele Groppi. Nelle ultimissime ore di mercato è stato raggiunto l’accordo, con la Sisley Treviso, che ha portato anche Oleg Antonov, opposto, classe 1998, 198 cm, nella fila della squadra biancoblù.
“Siamo molto soddisfatti del lavoro fatto e mi auguro lo siamo anche i nostri tifosi – dice il direttore sportivo Augusto Bruschettini – Crediamo di aver costruito un gruppo competitivo ed equilibrato. Abbiamo portato a Genova alcuni giocatori di esperienza e carisma. Il nostro obiettivo è l’undicesimo posto che significherebbe salvarsi e partecipare al primo turno dei playoff”.

Nella foto: Horacio Del Federico (a sin) e Claudio Agosto, primo e secondo allenatore della Carige Genova

Ufficio stampa
Carige Genova