Fortunato torna in biancoblu

Francesco Fortunato torna in maglia biancoblu dopo il quadriennio 2003-07. L’atleta nato a Bassano del Grappa ma residente a Latina con la famiglia ha siglato un accordo che lo vede legato fino fine stagione con l’Andreoli. È stato il Consiglio federale di oggi a dare l’ok alla trattativa, dato che Fortunato aveva iniziato la stagione ad Avellino, società che si è ritirata dal campionato di A-2 a fine novembre, quindi lo vedeva già tesserato per un altro club. Si arricchisce la rosa a disposizione di Dario Simoni con un altro centrale. Fortunato ha iniziato la sua carriera a Schio (94-97) per poi passare alla Piaggio Roma (97-01), quindi a Trento (01-03) e il quadriennio a Latina (03-07), cinque anni a Cuneo (07-12), il trasferimento a Sora la scorsa stagione e quindi ad Avellino. Nella sua carriera ha vinto sei titoli: lo scudetto e la Coppa Confederale a Roma nel 1999-2000; scudetto e Coppa Cev 2009-10, Supercoppa e Coppa Italia 2010-11 con Cuneo. 26 le presenze in nazionale, esordio a Saint Etienne (FRA) il 2 maggio 2001 amichevole Francia-Italia (0-3). Con la maglia azzurra ha vinto i giochi del Mediterraneo 2001 e l’argento all’Europeo juniores 1996. è detentore del record di muri in una gara con 12 punti messi a segno il 17 marzo 2010 tra Andreoli Latina-Bre Lannutti Cuneo (2-3).
Francesco Fortunato: “Sono tornato a casa, sono contento al di là dalle disavventure che mi sono capitate quest’anno. Sono felice di dare una mano a Latina. A questa società devo molto, vivo in questa Città, qui sono nati i miei figli. Sono convinto che Latina non merita la posizione che ha. Si può risalire la classifica, c’è la possibilità di farlo, bisogna trovare il trend positivo e sfruttare questa serie di partite in casa dove possiamo contare sull’aiuto del pubblico”.